data di arrivo
data di partenza
richiedi preventivo
miglior tariffa web garantita

Montefeltro e Malatesta: la storia della Romagna

Tutte le roccaforti dei Malatesta e dei Montefeltro

Le due signorie, quella dei Malatesta di Rimini e dei Montefeltro di Urbino, si sono date battaglia attraverso i secoli costellando l’entroterra romagnolo e marchigiano di castelli e fortificazioni strategiche.
Borghi e castelli in Romagna è l’esperienza che ti serve vivere se ami leggende medievali e romanzi fantasy.

Borghi nei dintorni di Rimini

San Leo, arroccata su uno sperone di roccia che domina tutta la Valmarecchia fu una fortezza inespugnabile, che difese la dinastia dei Montefeltro e ospitò gli ultimi anni di prigionia del misterioso alchimista Conte di Cagliostro.
Verucchio ha una storia ancora più antica, i suoi natali sono strettamente legati alla civiltà villanoviana-etrusca in epoca preistorica. La rocca malatestiana fu un importante baluardo citato anche da Dante nella Divina Commedia con il nome di Mastin Vecchio.
Torriana con la sua torre diroccata, e Montebello profondamente legato alla leggenda del fantasma di Azzurrina, sono due tappe fondamentali durante la tua gita storica in Valmarecchia.
Santarcangelo uno dei borghi più vivi della Romagna conserva ancora una Rocca Malatestiana di intatta bellezza.


Borghi nei dintorni di Cesena

Longiano, rappresentò la residenza estiva dei Malatesta e oggi è uno dei borghi più suggestivi della zona dell’Alto Rubicone. Monteleone con il suo castello medievale, è una vera perla dell’Appennino Romagnolo e ha ricevuto il titolo di Borgo Bandiera Arancione per le sue eccellenze.
Sorrivoli ospita un antico maniero e un ristorante consigliatissimo per un buon pasto locale con vista. Cesena, roccaforte malatestiana, conserva intatta la propria biblioteca, capolavoro l’unica annoverata ad oggi fra le Memorie del Mondo dell’UNESCO.


Borghi nei dintorni di Riccione e Cattolica

Albereto, immerso in un’area boschiva di grande fascino, Agello e San Clemente, sono luoghi da non perdere durante la propria gita culturale nella Valconca. Montefiore Conca racchiude ancora oggi una massiccia costruzione militare e un raffinato palazzo signorile, preziosamente affrescato e legato alla memoria di Donna Costanza Malatesta. Montegridolfo deve la sua recente ricostruzione alla stilista Alberta Ferretti, ora splendente come la sua età più aurea.
Al borgo di Mondaino si accede tramite un suggestivo ponte levatoio, la sua Rocca Malatestiana è tutt’oggi dotata della originaria merlatura ghibellina.
Ogni estate il paese è sede del Palio del Daino.
Saludecio, borgo che nel medioevo fu tappa per i pellegrini diretti a Roma, ha tutt’oggi la suggestiva Porta Marina.
Del castello di Meleto si dice essere quello dell’entroterra romagnolo da cui si vedere meglio la Riviera e il mare.
Il Castello di Gradara, con la sua aura magica e misteriosa fu teatro, secondo la leggenda, dell’amore tra Paolo e Francesca, raccontato anche da Dante con il celebre verso Amor, c’ha nullo amato amar perdona.
Sassocorvaro con la sua rocca che funse da salvataggio per preziosissime opere d’arte durante la seconda guerra mondiale, è un affascinante esempio di storia dell’architettura fortificatoria.


Lo stato di San Marino

Piccolo stato, nonché la più antica repubblica d’Europa, San Marino è una città medievale di grande pregio.
Le sue tre suggestive torri merlate sulla cima del Monte Titano ne rendono riconoscibile il profilo tanto dalla Riviera quanto della collina.


Daniele a Sorrivoli e a Pennabilli tra i paesaggi leonardeschi

 

calcola preventivo